31 Gennaio 2020
pubblicato da Il Ponte

Chiudere il carcere col metodo Basaglia

Carceredi Giampiero Ballotti

Del carcere non importa nulla a nessuno. O meglio, a pochissimi. Ogni tanto se ne parla un po’ grazie all’opera umanitaria di qualche partito o associazione o di qualche esponente politico per farsi pubblicità: i Radicali, l’associazione fiorentina «L’altro diritto», un centro di documentazione i cui avvocati seguono le violazioni commesse in carcere.

Nel 2013, la Carta europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia con una «sentenza pilota» per i trattamenti inumani e degradanti riservati ai detenuti. Ma tutto va come prima: Sollicciano continua a essere invivibile come già lo trovammo qualche anno fa.

Numerosi risarcimenti per ingiuste detenzioni, anche solo in custodia cautelare, cui è seguita l’assoluzione. Per le domande di risarcimento, nel 2014 ne sono state accolte 995 per 35 milioni di euro e dal 1991 al 2012 lo Stato ha speso 580 milioni di euro per 23.226 cittadini ingiustamente finiti in prigione.

Continua a leggere →