Il referendum in Grecia

referendum greciadi Vincenzo Accattatis

– Il no in Grecia stravince: 61,31% contro il 38,69% dei sì.

– Editoriale del «Guardian» (6 luglio): Creditori e debitori. I creditori miopi che vanno a sbattere. Il plebiscito greco sveglierà i creditori? I leader europei hanno cercato di terrorizzare i greci, ma non ci sono riusciti. I greci hanno coraggio.

– Cocente sconfitta di Angela Merkel.

– Tsipras emerge come leader europeo.

– I leader europei non hanno rispettato i limiti.

– Hanno fatto una vistosa invasione di campo.

– Hanno preteso di dire ai greci per chi votare: «Se voterete no la Grecia sarà perduta, finita».

– I leader europei stanno conducendo l’Europa alla rovina.

– I popoli europei devono costringerli a cambiare.

– I popoli europei devono essere sempre più decisi contro i “creditori” e i loro rappresentanti in Bruxelles.

– La costruzione di un’Europa democratica è operazione di lunga lena, è opera di persone serie.

– Programma immediato:

rimettere la Grecia in sesto, toglierle il cappio dal collo.
Ora che l’austerità in Europa è fallita e che la democrazia finalmente comincia a riemergere, i leader europei devono drasticamente cambiare politica. I popoli devono costringerli a farlo.

Print Friendly, PDF & Email

Non è possibile lasciare nuovi commenti.